Troppe rinunce per dovere? Ecco le origini psicosomatiche del mal di schiena.

Nell’ambiente medico si parla di mal di schiena come di una patologia “multifattoriale” e cioè si pensa che il dolore sia legato a parecchi fattori indipendenti. Simbolicamente la colonna vertebrale è il sostegno del tuo essere, solido ma flessibile. Attraverso il collo puoi mediare tutti i movimenti e sostenere la testa, tenerla al posto giusto, mantenere al posto giusto l’organo dei pensieri. Ma ciò che senti e le tue scelte poi scendono lungo il corpo e gravano su tutta la colonna. Così, quest’organo si fa dolorosamente sentire con il mal di schiena quando tendi a caricarti addosso, giorno dopo giorno, troppi pesi. Perfezionisti e con un forte senso del dovere: ecco i due tratti comuni di chi soffre di mal di schiena. E’ la mente che deve liberarsi dei pesi, prima di tutto il perfezionismo e il senso di colpa: occorre ascoltare i sintomi che il corpo invia e riflettere sulle rinunce che stai vivendo, sulle cose che ti imponi per sentirti perfetta: il mal di schiena può nascere da tutto questo, ma liberarsene si può!