Lo sai che bere acqua a digiuno al mattino è un’abitudine che ti cambierà la vita?

Tra le buone abitudini del mattino quella di bere acqua a stomaco vuoto, appena svegli, sembra apportare numerosi benefici per la salute.
Sembra infatti che possa rivelarsi una vera e propria soluzione per il trattamento di diverse malattie, soprattutto quelle che dipendono dall’eccesso di tossine nell’organismo.

Oltre a stimolare la peristalsi intestinale e la disintossicazione dell’organismo, questa pratica è utile a trattare disturbi molto comuni, come ad esempio mal di testa, dolori mestruali, gastrite, colesterolo alto, stitichezza.

L’acqua è un elemento essenziale per la vita. Gli organi hanno bisogno di acqua per funzionare correttamente, soprattutto per liberarsi delle tossine in eccesso e degli altri scarti prodotti dall’organismo e che danneggiano la salute.

Un corpo ben depurato funziona in maniera più efficace, assorbe meglio i nutrienti e garantisce un’ottima ossigenazione cellulare. Bere la mattina appena sveglia ti aiuta a disintossicare l’organismo, supportando il corretto funzionamento degli organi interni e aiutando il metabolismo.

Acqua è benessere, come dice anche il metodo Bowen che raccomanda di bere tanta acqua dopo i trattamenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esiste un metodo particolare per amplificare i benefici del bere l’acqua la mattina a stomaco vuoto e funziona così:
• appena sveglia, bevi subito da 2 a 4 bicchieri di acqua naturale, anche del rubinetto;
• non mangiare per almeno 15 minuti, trascorsi i quali potrai fare colazione;
• dopo aver mangiato (a colazione, pranzo e cena), non bere né mangiare altro per almeno 2 ore.

Se non sei abituata a bere così tanta acqua, può essere difficile riuscire a consumarne quattro bicchieri appena sveglia. Inizia gradualmente, fino a raggiungere la quantità giusta per te, e non bere i bicchieri tutti nello stesso momento, ma ingerisci l’acqua lentamente, sorso dopo sorso, ricordandoti di non superare la tua capacità .
Bere fa bene, ma è necessario farlo nel modo giusto.
Questo particolare metodo di bere l’acqua a stomaco vuoto viene chiamato “terapia dell’acqua” e fa parte della tradizione giapponese.
La terapia dell’acqua non ha effetti collaterali negativi, a parte un frequente stimolo a urinare per chi non è abituato a bere così tanto e in queste modalità. In alcuni casi si possono anche presentare sintomi tipici della prima fase di disintossicazione come prurito, nausea, mal di testa, mal di stomaco, ansia o diarrea. Sintomi normali che spariranno non appena il tuo organismo si sarà “riassestato”.